Ritorno al MystFest

La Romagna ha una radicata propensione alla letteratura popolare e, in primo luogo, al “giallo” e al noir. Prima di tutto come terra di lettori, ma anche sul versante degli autori. Si può ricordare ad esempio come già nel 1911 un romagnolo, Francesco Talanti, abbia pubblicato un giallo-noir, “L’ombra del delitto”, cupo e ben costruito (ristampato, a cent’anni dalla prima uscita a Bellinzona, da PaGiNe Edizioni). Oggi i nomi sono tanti, a partire da Eraldo Baldini e Carlo Lucarelli (quasi romagnolo). Ma per la promozione alla lettura la Romagna è al primo posto da sempre: nell’ultimo fine settimana di giugno Cattolica ha proposto la nuova edizione del MystFest, festival internazionale del giallo e del mistero. Ed era la numero 43!

Cattolica1980a

Copertina della rivista “Lettura”, nella prima edizione del premio Aberto Tedeschi

È stato piacevole tornare… sul luogo del delitto dopo tanto tempo; incontrare vecchi amici, da Annamaria Fassio a Sergio Alan D. Altieri a Carlo Lucarelli; senza dimenticare il “boss”, Franco Forte; o la carissima Cristiana Astori e lo scatenato Andrea G. Pinketts; e il primo vincitore del premio, Loriano Machiavelli; è stato gratificante partecipare all’emozione dei finalisti ai concorsi per racconto e, soprattutto, per il romanzo inedito, il prestigioso Premio Alberto Tedeschi. Per la cronaca il romanzo inedito che si è aggiudicato il riconoscimento è “La voce delle ombre” di Paolo Lanzotti, thriller storico imperdibile, che uscirà nella collana Giallo Mondadori entro l’anno. Per i racconti, premio a Fabrizio Fondi, con “Tre voci”.

Altieri

Sergio “Alan D” Altieri a Cattolica (con… me)

È stato piacevole e ha fatto scattare sinapsi curiose, mentre si sta ragionando sulla 14^ edizione di “GialloLuna NeroNotte” (uh, quanta strada potremmo avere ancora davanti!): una di queste fa balenare l’idea di creare una specie di “linea gialla” che attraversa, anzi unisce, la Romagna da nord a sud, da Ravenna a Cattolica appunto, per lavorare insieme attorno alla letteratura popolare. Per ravvivare “tutti i colori del giallo” con un partner prezioso come il papà del colore principale, la collana da edicola di Mondadori, e abbracciando anche la nuova sezione degli Oscar, quelli, appunto, “gialli”.

Suggestioni, avventure e, soprattutto, voglia di leggere e rileggere. In questa piccola pagina virtuale, collegata con quella di Facebook de “Le città del giallo”, che connette molte iniziative gemelle, lungo lo stivale, terremo informato chi ha voglia di storie, delitti e misteri. Che hanno un pregio, rispetto alla realtà: vengono risolti. Come sarebbe bello se ci si impegnasse di più perché questo potesse avvenire anche “davvero”! Ma, appunto, questa è un’altra storia…

Nevio Galeati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...